BILANCIO CONSUNTIVO 2009 PDF Stampa E-mail
 

Scritto da Ale DiDo Admin, 26-04-2010 14:45

Visite : 2637    

Favoriti : 396

Pubblicato in : Attività Politica, Politica

Se il bilancio di previsione 2010 l'ho definito un bilancio "Vigliacco", in quanto va ad incidere solo sulle fasce sociali deboli, ovvero infanzia e anziani, vedi gli aumenti delle rette degli asilo nido, delle scuole materne, dei costi dei pasti e le rette mensili dell'unica casa di riposo che abbiamo a Pesaro, senza aumentare nessun servizio né tanto meno la qualità e, anzi, riducendo alcune opportunità per i nostri cittadini, il BILANCIO CONSUNTIVO 2009 lo definirei un "BILANCIO OPPORTUNISTA" in quanto prende tutto ciò che vuole per garantire uno status quo socialmente sostenibile, lamentando comunque carenze di risorse, ma poi destinando quote finanziarie, laddove si può razionalizzare la spesa, attingendo da quelle entrate che potevano sembrare perse.

SUL FRONTE DELLE ENTRATE è inaccettabile uno scostamento dal bilancio previsionale di OLTRE 128 MIL. DI euro AD UN TOTALE DI SPESE ACCERTATE DI POCO PIU' DI 105 MIL. DI euro, CONSIDERANDO CHE LO STANZIAMENTO DEFINITIVO ERA DI QUASI 138 MIL E MEZZO DI euro. Capiamoci. Questi margini, quasi discrezionali, sono troppi ampi per giustificare certi atteggiamenti politici a monte. A questo punto metto in discussone tutti i ragionamenti che ci hanno tempestato il cervello sul PATTO DI STABILITA'!Ad ogni buon conto, sul fronte delle entrate CORRENTI OLTRE 80 MIL DI euro, e spese correnti per 75 mil di euro, il SALDO POSITIVO, EPURATO DI ALTRI ONERI DI RIMBORSO, è di circa 1,2 Milioni di euro. I FAMIGERATI TRASFERIMENTI dello STATO e di DIABOLICI TAGLI APPORTATI alla fine si sono rivelati una bolla di sapone, anche se è difficile da digerire per la maggioranza. INFATTI ALLA FINE DEI CONTI I TRASFERIMENTI CHE AMMONTANO A QUASI 34 milioni di euro sono in aumento di oltre 3 mil dal BILANCIO NEFASTO DI PREVISIONE. MA ADDIRITTURA LA DIFFERENZA DAL 2007 AL 2009 L'AUMENTO E' DI OLTRE 6 MIL DI euro. COSI' COME LA REGIONE STESSA COMPLESSIVAMENTE HA ELARGITO 1,7 MIL euro IN PIU' DAL 2007 AL 2009. Anche sul fronte delle entrate TRIBUTARIE, tra il previsionale e il rendiconto, il saldo è positivo per oltre 240.000 euro, per un totale di oltre 27 milioni di euro. Queste due voci, che SOMMATE ARRIVANO A CIRCA 60 MILIONI DI euro, rappresentano circa il 55 % di tutte le entrate del nostro Ente. Purtroppo anche dal fronte delle entrate extra tributarie, ovvero dalle entrate delle tariffe e da altri balzelli amministrativi che gravano sul cittadino, per circa 19 milioni di euro, SONO IN AUMENTO PER OLTRE 700.000 euro, rispetto al previsionale. Questo a dimostrare che i nostri concittadini già da 3 anni hanno subito aumenti delle tariffe, a riprova che la nostra tesi che lo STATO SOCIALE non doveva essere toccato, ne trova conferma soprattutto per gli aumenti applicati nel 2010. Dagli oltre 3,3 milioni di euro previsti per le riscossioni delle multe si è passati a circa 2,5 milioni di incassi in accertamento, ma non per vostra benevolenza, ma per la gestione fallimentare sia degli impianti semaforici, dotati di telecamere, sia per il ritardo della messa in funzione dei varchi della Ztl per i quali abbiamo anche dovuto effettuare una variazione di bilancio ed attingere da entrate straordinarie. Quindi non siete perfetti e il mito dell'infallibilità della gestione della sinistra è ormai finito. Altro aspetto inquietante è la quasi totalità di assenza di finanziamenti europei, se non fosse per circa 10.000 euro di fondi stanziati penso più per ricerca o progettazione che per interventi strutturali; ho personalmente incaricato un mio tecnico di esplorare il FANTASTICO MONDO DEI FONDI UE DA DESTINARE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, ed al momento opportuno ve ne renderò conto! In ultima analisi faccio presente che dal 2007 al 2009 le entrate sono aumentate di circa 8 milioni di euro.

SUL FRONTE DELLE USCITE è inaccettabile uno scostamento dal bilancio previsionale di OLTRE 128 MILIONI DI euro AD UN TOTALE DI ACCERTAMENTI DI OLTRE 105 MIL DI euro, passando dallo STANZIAMENTO DEFINITIVO DI QUASI 138 MIL E MEZZO DI euro. Tradotto in % le differenze sono del 30% circa tra i TOTALI IMPEGNI DI COMPETENZA E LO STANZIAMENTO DEFINITIVO, del 26% DAL BILANCIO PREVENTIVO, di circa il 15% SE DECURTIAMO I CIRCA 19 MILIONI DI euro previsti in via cautelativa per RIMBORSI ANTICIPAZIONI DI TESORERIA. Anche in questo caso mi sento di stigmatizzare questo atteggiamento che, dal punto di vista Politico ci devia dalle nostre valutazioni di competenza. Ma vi è un altro aspetto che non mi piace: vi sono CIRCA 850.000 euro DI VOCI DIVERSE DI SPESE, solo di parte corrente, non ho conteggiato quelle in conto capitale o per investimenti, NON PREVISTE NELLO STANZIAMENTO INIZIALE, stanziamento iniziale che scosta DAGLI IMPEGNI DI COMPETENZA DEFINITIVI DI OLTRE IL 25%. Anche questo non sono sicuro che sia corretto questo tipo di approccio alla spesa. Complessivamente negli ultimi tre anni abbiamo assistito ad un aumento della spesa di oltre 8 mil e 250 mila euro e, determinando, un disavanzo di competenza di quasi - 600.000 euro, ma avendo applicato un avanzo di esercizio degli anni precedenti di quasi 1.8 mil di euro, IL SALDO POSITIVO 2009 è DI CIRCA 1,2 MILIONI. IN OGNI CASO DAL 2007 AL 2009 LE SPESE CORRENTI SONO AUMENTATE DI OLTRE 4,1 MIL DI euro, E DI OLTRE 1,7 MIL DAL 2008 AL 2009. SE IL COSTO DEL PERSONALE DIMINUISCE DI CIRCA 500.000 euro IN UN ANNO, LE PRESTAZIONI DI SERVIZIO AUMENTANO DI CIRCA 1,4 MIL DI euro, COSI' COME I TRASFERIMENTI AUMENTANO DI CIRCA 1,5 MIL euro, ma non solo: 200.000 euro per l'assistenza informatica non vi sembra eccessivo?, oppure i 500.000 euro per l'energia elettrica + 230.000 del palazzo di giustizia, rimborsati penso, non vi sembrano troppi? Cosa dire di oltre 850.000 euro dei costi delle pulizie? 375.000 euro di quelle telefoniche + 135.000 del palazzo di giustizia, ma credo che ci verranno rimborsate, che ne dite, ma ne sapete qualcosa? 200.000 euro circa per le spese postali, escluse le notifiche della Polizia Municipale che costa circa 280.000 euro, come vi sembrano? I circa 200.000 euro per costi di gas, non potrebbero essere razionalizzati? 150.000 euro di costi per l'acqua, sono tutti necessari? 400.000 euro ed oltre tra incentivi alla produzione e costi per gli straordinari, siamo sicuri che non c'era nulla per i nostri Vigili Urbani? I 40.000 + 13.000 euro di spedizione per CON, potrebbero essere destinati ai nidi? Come è possibile spendere 272.000 euro per il Parco Miralfiore e circa 1 mil di euro per il verde ad ASPES spa? È sproporzionato! Quasi 240.000 euro per il Gabinetto del Sindaco forse sono un po' troppi? Però attenzione, quest'anno l'assessore poliziotto al bilancio gli ha tagliato 15.000 euro, così anche il Sindaco partecipa alla soluzione della crisi finanziaria... Tutto questo breve elenco è a significare che il percorso della razionalizzazione e del taglio degli sprechi è ancora lungo e irto di problematiche e che le nostre raccomandazioni sui tagli erano, e lo sono ancora oggi, puntuali e pertinenti. Se poi andiamo ad analizzare le COPERTURE FINANZIARIE DEI COSTI DEI SERVIZI A CARICO DEI CITTADINI, ci accorgiamo che i virtuosismi della nostra Amministrazione cominciano a vacillare, in particolare: asili nido, impianti sportivi e fiere e mercati subiscono un aumento, colonie, teatri e musei subiscono una diminuzione e la casa di riposo rimane invariata, peccato che ci hanno poi pensato quest'anno a legnare gli ospiti. In ultimo il capitolo nuove opere; di quelle elencate da pag. 54 a pag. 59 sono circa 59 opere per un tot. di oltre 36 mil di euro; NON MALE SE DI QUESTE 59, BEN 36 NON SONO ANCORA CONCLUSE E SOLO 23 COMPLETAMENTE REALIZZATE. Ma se guardiamo il controvalore, quelle realizzate ammontano a circa 10-11 mil di euro, quelle non realizzate a circa 26-27 mil di euro. Anche se decurtassimo lo stadio, circa 7,3 mil di euro, che per inciso è anche riportato nel budget di ASPES spa, mettetevi d'accordo, e altri 2 mil di euro per opere da finanziare dai privati, la differenza è di circa 16-17 mil di euro di opere non concluse. Non vi sembrerebbe opportuno aprire anche in questo caso una riflessione approfondita? E' giunto anche il momento di affrontare il tema del patrimonio, ancora oggi, nonostante il pressing della passata legislatura, nonostante la mozione approvata in consiglio, nonostante la perdurante crisi, noi, oltre all'inventario generale, non abbiamo una visione unitaria del patrimonio, del suo STATO DI MANUTENZIONE, DELL'USO CHE SE NE FA, E DELLA CONGRUITA' DEI PROVENTI. Questo è un fatto grave, più di tutta la polemica strumentale sull'ICI! Ma che fine ha fatto lo stanziamento di 300.000 euro come incarico per risistemare tutta la questione patrimonio?

UNA RIFLESSIONE MERITANO I RESIDUI: al 31 dicembre 2009 vantiamo residui attivi di circa 64 mil di euro e residui passivi per circa 73,7 mil di euro, determinando un avanzo di amministrazione al 31/12/2009 di oltre 11,2 mil di euro, e fondi di cassa presso la tesoreria per quasi 21 mil di euro; una situazione complessivamente rosea, ma quale sarà la linea e la politica per il recupero soprattutto dei residui attivi? Credo che questo sia un aspetto non di secondo grado.

Ultimo aggiornamento : 31-08-2010 11:29

   
Figo: lo DIGO!
Salva su Salvasiti.com
Articoli simili
Riporta questo articolo sul tuo sito
Aggiungi a lista preferiti
Stampa
Spedisci a un amico

Tags : Attività Politica, Politica, BILANCIO CONSUNTIVO 2009


Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valutazione utenti

   (0 voto)

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.6 DIGO -  © 2007-2019 - visualclinic.fr - Licenza Creative Commons
Modificato da Fiuh!Team - FIUH.it - Alcuni diritti riservati
< Prec.   Pros. >
© 2019 Alessandro Di Domenico
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.