MURAGLIA, UNA CIRCONVALLAZZIONE MORTA PRIMA DI NASCERE PDF Stampa E-mail
 

Scritto da Ale DiDo Admin, 04-04-2011 16:58

Visite : 4392    

Favoriti : 483

Pubblicato in : Attività Politica, Mobilità e parcheggi

A seguito dell’Assemblea di circoscrizione svoltasi la settimana scorsa, un elemento inconfutabile emerso è che la circonvallazione non potrà nascere se non ci saranno le condizioni tecnico/economiche utili a farla partire. L’errore di valutazione commesso dal Comune prima, e successivamente dalla Provincia, è che, un’opera così importante per la città, e, a dirla come Ricci, importante per la Provincia, non può essere scaricata sulle spalle dei privati in misura così determinante. Il Sindaco lo ha ammesso candidamente, se il mercato immobiliare rimane quello di oggi, ipotizzare la realizzazione della circonvallazione per i prossimi 3 o 4 anni è pura filosofia.

Bisogna anche precisare che, in aiuto ai costruttori, aver evitato la cassa di espansine è stata una boccata d’ossigeno, non sufficiente però, e “al Palazzo” qualcuno dovrebbe spiegare come mai prima la cassa d’espansione era inderogabile, al punto che furono stanziati 1 mil. e 300.000 euro per realizzarla, ed ora, come per magia, quei soldi si possono spendere per mitigare il Genica e la cassa scompare. La spiegazione delle recenti stagioni piovose che hanno alzato la falda, ci sembra un po’ puerile e strumentale.

Altra contraddizione emersa è che il progetto originario prevedeva le quattro corsie, all’assemblea è stato presentato e illustrato un disegno dove le corsie sono solo due; del resto era logico che fosse a quattro visto che l’attuale interquartieri verrà raddoppiata. Anche il Presidente di circoscrizione ha dovuto chiedere conferma agli intervenuti perché anche lui aveva sempre saputo che fosse a 4 corsie.

Altro aspetto inquietante è che alle 13.000 autovetture che oggi transitano a Muraglia, dovranno essere aggiunte, quando verrà realizzata la circonvallazione, quelle che da Fosso Sejore saliranno la Bettola per evitare di transitare dentro Pesaro e si recheranno verso Cattolica, creando di fatto la nuova Statale Adriatica, altre 7000 auto in più?
In questo contesto, se poi vogliamo aggiungere la questione del casello e dell’ospedale unico, è pleonastico affermare che la situazione si complicherebbe ulteriormente rendendo vano ogni sforzo per snellire il traffico di oggi, l’inquinamento e aumentare la sicurezza.

Concludiamo con un’ultima considerazione; gli abitanti di Muraglia attendono questa opera da almeno 10-15 anni, l’amministrazione comunale ha commesso l’errore di voler dare lo start up con gli oneri di urbanizzazione dei privati che dovrebbero costruire, ed oggi anche con quel contributo non si arriverebbe al 50% dell’opera e non è contemplata neppure la bretella che dalla attuale interquartieri si collega alla rotatoria davanti agli orti di Muraglia dove inizia la circonvallazione; Ricci vorrebbe elemosinare qualche milione di euro tra il carcere minorile e Società Autostrade; ma andando avanti così siamo sicuri che per il 2020 la strada verrà completata? A nostro parere sarà dura partire!

Ultimo aggiornamento : 04-04-2011 16:58

   
Figo: lo DIGO!
Salva su Salvasiti.com
Articoli simili
Riporta questo articolo sul tuo sito
Aggiungi a lista preferiti
Stampa
Spedisci a un amico

Tags : Attività Politica, Mobilità e parcheggi, MURAGLIA, UNA CIRCONVALLAZZIONE MORTA PRIMA DI NASCERE


Commenti utenti  File RSS dei commenti
 

Valutazione utenti

   (0 voto)

 


Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti possono commentare un articolo.

Nessun commento postato



mXcomment 1.0.6 DIGO -  © 2007-2021 - visualclinic.fr - Licenza Creative Commons
Modificato da Fiuh!Team - FIUH.it - Alcuni diritti riservati
< Prec.   Pros. >
© 2021 Alessandro Di Domenico
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.